Tenere sotto controllo… il fuori controllo.
Keep calm and start the chat!

Saper gestire l’emergenza, l’anomalia, l’imprevisto… è una delle attività riconosciute come più strategicamente rilevanti per chiunque si occupi di “produzione” nel senso più stretto del termine.

L’emergenza, l’anomalia, l’imprevisto… il fuori controllo in generale, sono tutti avvenimenti che arrecano danno al profitto, sotto forma di perdita di tempo, risorse, aumento degli scarti e investimenti.

Possedere gli strumenti per tenere sotto controllo… il fuori controllo è ormai l’esigenza più diffusa per tutti coloro che si occupano gestione del processo produttivo.

Ma la sfida del futuro è quella di riuscire a fare tutto questo utilizzando tutti gli strumenti che l’era digitale che stiamo vivendo, ci mette a disposizione. La vera sfida è riuscire a farlo all’interno di un nuovo modo di pensare l’interazione tra le persone, le macchine e i prodotti: la cartiera diventa sistema. Diventa quella che da più parti chiamano Fabbrica 4.0.

Il concetto di Fabbrica 4.0 è figlio di quell’Internet of Things che disegna il mondo come un insieme di connessioni che vanno a costituire una rete digitale universale.

In questo scenario, il mondo industriale gioca un ruolo pioneristico: chi sarà capace di rispondere più prontamente alle possibilità messe a disposizione dalle nuove tecnologie, riuscirà a godere di un enorme vantaggio sui competitors.

La NeXT srl, software-house da sempre impegnata nello sviluppo di strumenti per il monitoraggio e gestione dei dati del processo produttivo, ha recentemente ampliato la propria offerta implementando un’app dal nome piuttosto evocativo: “Factory 4.0”.

Factory 4.0” consente di tenere sotto controllo i processi produttivi in maniera istantanea e soprattutto, senza la necessità che vi sia qualcuno attivamente impegnato a controllare i processi: la risorsa umana, ad esempio il responsabile di processo, verrà “disturbato” solo al verificarsi di un fuori controllo, ovunque egli si trovi.

Stiamo infatti parlando di un’app disponibile su un comunissimo smartphone o tablet.

Curiosi?

Ecco come funziona!

1. Innanzitutto, vediamo ciò che succede a monte, cioè prima che “Factory 4.0” entri in gioco.

Il responsabile di processo si occupa della configurazione delle diverse variabili. Cosa vuol dire? Vuol dire che andrà a settare tutti quei valori che permetteranno al sistema di sapere se c’è un fuori controllo oppure no… un po’ come riportato nella Fig.1.

Impostazioni variabili cartiera

Fig. 1

In questa immagine vediamo come le possibili oscillazioni di ciascuna variabile vengano descritte attraverso dei colori che ne indicano la diversa idoneità ai parametri stabiliti dal responsabile di processo. Naturalmente le zone rosse stanno ad indicare dei valori negativi che vanno ad inficiare la qualità del prodotto o altri aspetti del processo produttivo.

2. Data questa configurazione, si passa alla fase successiva: l’acquisizione dei dati.

Questa avviene in due modi: alcuni dati vengono acquisiti direttamente dal sistema; altri vengono acquisiti manualmente dall’operatore [Fig.2].

Dati fuori controllo

Fig. 2

Bene…cioè male! Abbiamo un fuori controllo: prima si agisce, prima si giungerà ad una diagnosi del problema, prima l’anomalia verrà risolta.

3.  E qui entra in gioco “Factory 4.0”.

Keep calm e start the chat!

Il fuori controllo andrà ad innescare una connessione, anzi, una comunicazione, con il responsabile di processo, il quale verrà raggiunto immediatamente da una notifica push sul proprio device mobile (suono e/o vibrazione).

Una volta avvertito, il responsabile potrà avviare una vera e propria chat con il sistema la quale avrà lo scopo, attraverso domande mirate, di capire e in certi casi risolvere, la causa dell’anomalia [Fig. 3].

L'app Factory 4.0 by NeXT

Fig. 3

Il nostro smartphone o tablet diventa quindi uno strumento potentissimo per risolvere, in tempo reale e ovunque ci si trovi, qualsiasi problema legato ad eventuali anomalie durante il processo produttivo.

Chat con l'operatore

Fig. 4

E se non fosse sufficiente?

Semplice: si passa da un’interazione di tipo Human2Machine ad una interazione Human2Human, cioè tra il responsabile di processo e l’operatore presente in cartiera… sempre chattando! [Fig.4]

Quanto tempo è passato dal verificarsi del fuori controllo alla sua soluzione? Ricapitoliamo le fasi [Fig. 5].

 

 

Schema fasi app Factory 4.0

Fig. 5

Per concluder: perché “Factory 4.0”? In breve…

  • Tempestività dell’intervento
  • Incremento della disponibilità del sistema
  • Riduzione dei costi di manutenzione
  • Riduzione degli scarti e dei consumi
  • Ottimizzazione del processo produttivo in un’ottica di miglioramento continuo

 

Ascoltando: Call me – “Blondie
Lettura in corso: “X: The Experience When Business Meets Design” di Brian Solis
Mood: Comunicativo

Digital strategist presso Next srl

Next

La NeXT è una software house che produce e commercializza sistemi informatici studiati per fornire informazioni e dati aggregati al management aziendale, supportandolo nelle decisioni operative.

La NeXT può garantire una eccellente qualità del servizio, grazie alla tecnologia della programmazione ad agenti, unica nel settore.

 

 

 

Dove siamo

Sede Operativa
via Ancona 55/A
60030, Castelbellino (AN)

Sede Legale
via Nazario Sauro 11/a
60035, Jesi (AN)

Tel: 0731696646
Fax: 0731690464
Email: info@mynext.it

P.IVA: 02510420421

 

Contatti

Project manager
Nicola Bergantino
n.bergantino@mynext.it

Commerciale
Giampiero Giannoni 
g.giannoni@mynext.it

Lorenzo Bravi
l.bravi@mynext.it

Amministrazione
Marina Minischetti
m.minischetti@mynext.it

Chatta con noi.

Scannerizza il logo con Messenger