Una rete digitale universale

Se c’è una cosa che questo periodo di quarantena forzata ha portato all’interno di tutte le aziende (ma potremmo dire anche delle case, vista la diffusione dello smartworking) è la familiarità con la comunicazione a distanza e l’utilizzo di strumenti per la gestione da remoto di una vasta gamma di attività lavorative.

E, senza voler essere cinici, abbiamo scoperto che la pandemia ha giocato un ruolo di acceleratore (e facilitatore) nella divulgazione di tecnologie e modus operandi, già disponibili prima, ma fruite da una stretta nicchia di persone.

Siamo diventati tutti più nerd. Anche il nostro collega più anziano o il nostro capo, ora ha familiarità con strumenti di comunicazione a distanza: le diatribe calcistiche hanno lasciato spazio a discussioni su quale strumento sia preferibile… Zoom, Teams, Google Meet o altro ancora.

Di questo balzo in avanti ce ne siamo particolarmente accorti noi di NeXT che da sempre realizziamo soluzioni software per il settore industriale.

Nella nostra home page è possibile leggere una dichiarazione di intenti che recita così: “L’obiettivo è quello di creare una perfetta integrazione dei sistemi, device e persone, in una rete digitale universale (Internet of Things)”.

 

Cosa possiamo fare da un qualsiasi PC: il monitoraggio dell’efficienza

Ogni stabilimento industriale possiede (o dovrebbe possedere) un sistema di monitoraggio dell’efficienza. In genere si parla di OEE, ovvero Overall Equipment Effectiveness, cioè un sistema per calcolare, monitorare l’efficienza “generale” dell’impianto.

Questo sistema può essere implementato con diverse modalità e tecnologie, ma i suoi obiettivi restano sempre gli stessi:

  • Portare l’azienda a definire dei traguardi
  • Capire dove risiede lo spreco
  • Intervenire in maniera mirata per migliorare l’efficienza produttiva e quindi la competitività

I dati vengono acquisiti con diverse modalità:

  • Immissione dell’operatore
  • Da PLC
  • Da sensori
  • Altri device

I dati acquisiti riguardano:

  • Velocità del flusso produttivo
  • Qualità del prodotto lavorato
  • Numero dei fermi o micro-fermi delle macchine

Tutta questa mole di dati aiuta a descrivere dove risiede lo spreco:

  • Problema di organizzazione del lavoro?
  • Problema di qualità?
  • Problema di manutenzione delle macchine?

Un OEE ben progettato infine, deve riuscire a veicolare i dati che realmente servono e, soprattutto, filtrandoli in base alla persona che ne fruisce.

Nella gestione di questi dati vengono inevitabilmente coinvolti figure professionali aventi ruoli differenti:

  • L’operatore di linea
  • Il responsabile del reparto
  • Il lean manager
  • Il direttore di stabilimento
  • Il CEO

 

OEE e l’Internet of Thing

La quarta rivoluzione industriale ha contribuito ad immergere ogni cosa in un universo connesso in una rete capillare: ha contribuito a rendere “più piccole” le aziende: lo stabilimento non è più il “confine” del mondo aziendale, non è più l’unità più grande all’interno dell’ecosistema di una multinazionale.

In questo contesto, un sistema OEE, nella sua realizzazione più avanzate, ne è uscito notevolmente potenziato: ora gli stabilimenti possono essere connessi con altri stabilimenti. Possono essere messi a confronto in tempo reale, non più a fine settimana o fine mese. Complessi report possono essere visualizzati immediatamente e velocemente da parte di chi ha la responsabilità di prendere decisioni di carattere globale.

Anche il CEO, comodamente dal proprio ufficio, utilizzando un PC o tablet o smartphone, può visionare l’OEE di qualsiasi stabilimento, avendo anche la possibilità di scendere nel dettaglio, arrivando fino alla singola linea produttiva.

Non solo: può mettere a confronto diversi stabilimenti che producono lo stesso prodotto e valutare quindi, quali soluzioni di uno stabilimento è meglio mutuare in un altro e viceversa, promuovendo quindi la diffusione di best practices tra stabilimenti.

 

Le ultime novità…mobile first!

OEE Overview Mobile

OEE Overview Mobile

 

 

 

Il periodo della quarantena da Covid-19 ha costituito sicuramente un’opportunità per incrementare ancora più del solito l’attività di Ricerca & Sviluppo in NeXT. Attività già prevista, in quanto iscritta al registro delle PMI Innovative preso la Camera di Commercio di Ancona.

Durante questo periodo tutti quanti abbiamo potuto constatare come abbia avuto una notevole diffusione la comunicazione a distanza: tutti siamo diventati un po’ più esperti e tecnici, tutti abbiamo utilizzato almeno uno strumento per interagire in video conferenza. La comunicazione da remoto non ha rappresentato più un plus per pochi, ma è diventata un’esigenza diffusa: si è scoperto essere una grande opportunità. Era qualcosa che esisteva anche prima, ma la nuova situazione ha come aperto gli occhi sulla sua importanza.

Abbiamo dunque lavorato su questo: innanzitutto sulla mobilità, sulla comunicazione e condivisione dei dati; sui report, sempre più accattivanti e user friendly, ma soprattutto mirati e utili; su dashboard sintetiche, ma chiare ed immediate.

Come avviene sempre, ci siamo messi nei panni delle persone che avrebbero dovuto fruire delle nostre soluzioni, ma stavolta abbiamo immaginato un cliente più consapevole e quindi esigente..

     

     

    Se vi interessano i temi che affrontiamo, iscrivetevi alla nostra Newsletter, per rimanere sempre aggiornati sui contenuti che pubblichiamo.

    Ci piacerebbe conoscere il vostro parere. Seguiteci su Linkedin!

    Ma se volete seguirci nella maniera più veloce e agile, seguite il nostro canale su Telegram!

     

    Ascoltando: Morrissey – “Please, Please, Please Let Me Get What I Want
    Lettura in corso: “Bianco” di Bret Easton Ellis
    Mood: Panoramico

     

    Digital Strategist & Blogger

     

    On this website we use first or third-party tools that store small files (cookie) on your device. Cookies are normally used to allow the site to run properly (technical cookies), to generate navigation usage reports (statistics cookies) and to suitable advertise our services/products (profiling cookies). We can directly use technical cookies, but you have the right to choose whether or not to enable statistical and profiling cookiesEnabling these cookies, you help us to offer you a better experienceCookie policy