NeXT Improve SPC

IMPROVE SPC

IMPROVE SPC è il pacchetto che NeXT ha sviluppato per impianti di produzione complessi, come ad esempio le cartiere (SCA Hygiene Products), o impianti chimici, farmaceutici, ecc..

IMPROVE SPC implementa quindi metodologie proprie del Controllo Statistico di Processo (SPC – Statistical Process Control).

La variabilità naturale di un processo è la tendenza del processo a realizzare, sotto condizioni normali, situazioni/prodotti differenti rispetto agli obiettivi definiti.

IMPROVE SPC è stato creato con l’obiettivo di predisporre una serie di procedure e di strumenti che permettano di identificare QUANDO, e SE, siano intervenute modificazioni della variabilità naturale del processo, per eliminare o minimizzare le cause di variazione non desiderate.

La metodologia del controllo statistico di processo, utilizza alcune tecniche statistiche, come ad esempio:

  • Le carte di controllo
  • L’OCAP
  • Diagramma di Pareto
  • Diagramma di causa ed effetto

L’applicazione di queste tecniche consente:

  • Verifiche dei controlli di processo
  • Analisi di correlazione tra processi
  • Interventi correttivi
  • Valutazione degli impianti

Tutto questo avviene attraverso una serie di attività:

  • La configurazione dei sistemi e dei parametri;
  • L’analisi utilizzo/costi delle materie prime;
  • I calendari Center-Line e Moduli CIL (Cleaning Inspection Lubrication);
  • Il tracciamento delle bobine prodotte e qualità
  • L’analisi della capacità di processo;
  • Il controllo dei consumi energetici e correlazione alle quantità prodotte.

Vediamolo nel dettaglio.


SPC: modellazione del processo

Il primo passo consiste nella configurazione dei sottosistemi, nel setting dei CIL e delle Center-Line di processo e di prodotto.

Successivamente si passa al setting delle proprietà delle variabili, tipo carta di controllo, dominio, limiti di specifica.

Infine, definizione delle carte di controllo avanzate come CUSUM, EWMA, EWMV; configurazione di semplici modelli matematici attraverso l’utilizzo di funzioni elementari che mettono in relazione più variabili del processo.

La modellazione del processo avviene attraverso le seguenti attività:

  • Parametrizzazione delle carte di controllo.
  • Definizione di gruppi di variabili ed attributi di processo e relative frequenze di campionamento.
  • Impostazione di valori target, soglie di primo e secondo livello (in control, warning, alert).
  • Creazione di semplici modelli matematici basati su relazioni tra variabili.

Il calendario

Il calendario gestisce il flusso temporale delle informazioni:

  • Center-Line e CIL (Cleaning Inspection Lubrication) per turno;
  • Cambi di produzione;
  • Viste giornaliere, settimanali, mensili.

Il calendario di IMPROVE fornisce il flusso temporale delle informazioni, cadenzando le rilevazioni da eseguire in base alla frequenza di campionamento.
La consultazione del calendario attraverso viste giornaliere, settimanali, mensili, evidenzia l’esito delle rilevazioni effettuate, mostrando le variabili fuori controllo.


Analisi della capacità di processo

IMPROVE SPC  è in grado di eseguire:

  • Calcolo dei coefficienti CP, CPK.
  • Calcolo istogrammi di frequenza e analisi di gaussianità
  • Valutazione della media e deviazione standard.
  • Archiviazione di conoscenza storica strutturata.
  • Valutazione dell’andamento di una variabile.
  • Analisi di correlazione attraverso grafico a dispersione o ad aree.
  • Diagrammi causa-effetto, Action Plan
  • Visualizzazione in tempo reale.

Consumo di chimici ed energetici

La gestione del consumo dei chimici avviene attraverso:

  • La tracciabilità lotti fornitori
  • Il monitoraggio delle portate
  • La valorizzazione quantitativa di utilizzo dei chimici
  • La valorizzazione economica di utilizzo dei chimici

IMPROVE SPC esegue anche il monitoraggio dei consumi energetici e correla i consumi di energia alla produzione permettendo cosi di valorizzare in modo preciso i costi energetici di ogni commessa.
IMPROVE acquisisce i dati energetici attraverso il DCS o in collegamento diretto a sensori ubicati presso i punti critici.


IMPROVE SPC in cartiera

In cartiera, ogni bobina prodotta è tracciata da IMPROVE SPC attraverso l’interfaccia ai sistemi di produzione o agli ERP.
Il controllo qualità è proposto dal sistema, che predispone la scheda dati definita per il tipo di prodotto.
IMPROVE traccia l’associazione tra bobine madri e ribobinato.

È quindi possibile risalire alle bobine madri che compongono una figlia.

La storia del processo durante la produzione di una bobina è relazionata con l’unità prodotta, dalla cellulosa ai chimici.


Analisi real time

IMPROVE SPC consente visualizzazioni real time su TV LED, relativamente a:

  • Dati acquisiti relativamente all’efficienza (OEE, Andon)
  • Carte di controllo di sintesi.
  • Consumi energetici

Next

La NeXT è una software house che produce e commercializza sistemi informatici studiati per fornire informazioni e dati aggregati al management aziendale, supportandolo nelle decisioni operative.

La NeXT può garantire una eccellente qualità del servizio, grazie alla tecnologia della programmazione ad agenti, unica nel settore.

 

 

 

Dove siamo

Sede Operativa
via Ancona 55/A
60030, Castelbellino (AN)

Sede Legale
via Nazario Sauro 11/a
60035, Jesi (AN)

Tel: 0731696646
Fax: 0731690464
Email: info@mynext.it

P.IVA: 02510420421

 

Contatti

Project manager
Nicola Bergantino
n.bergantino@mynext.it

Commerciale
Giampiero Giannoni 
g.giannoni@mynext.it

Lorenzo Bravi
l.bravi@mynext.it

Amministrazione
Marina Minischetti
m.minischetti@mynext.it

Chatta con noi.

Scannerizza il logo con Messenger