EEMS – Early Equipment Management (System)

 

L’Early Equipment Management è uno dei pilastri più importanti del World Class Manufacturing.

 

 

L’obiettivo

IMPROVE EEM ha come obiettivo la razionalizzazione del WORKFLOW DI PROGETTO

 

…evidenziando i problemi nelle fasi preliminari dello stesso, quando cioè risulta più economico risolverli.

 

Il cuore dell’EEM è costituito dal “Project management”, il quale consente il monitoraggio continuo dell’iter progettuale.

Il sistema consente la creazione e gestione dei progetti, monitorati costantemente da un team di progetto, qualificato da skills certificate («user skills» e «team skills»).

Ciò che consente il monitoraggio puntuale di ogni step del progetto sono le MP Info e checklist: ovvero problemi da risolvere e quesiti ai quali rispondere.

Abbiamo quindi già citato gli elementi fondanti del Sistema EEM:

  • Il Project management
  • Il team di progetto
  • MP info
  • Checklist

MP info e Checklist costituiscono il sostrato di problemi e quesiti che il progetto deve superare, nei vari step, per poter giungere a completamento.

 

Il Progetto

La dashboard del progetto

La dashboard del progetto

Il Progetto è articolato in 7 steps:

  1. Planning
  2. Basic design
  3. Detailed design
  4. Manufacturing
  5. Installation
  6. Trial production
  7. Start up

 

 

 

Ciascuno step prevede il superamento di una checklist di quesiti a cui rispondere.

 

Team di progetto

Radar chart delle skill

Radar chart delle skill

Il Team è qualificato da skills per ciascun ruolo.
Si occupa di rispondere alle checklist, segnalare defects, risolverli, approvare gli steps.

Il team è articolato in macro gruppi:

  • Core Pillar Leader
  • Support Pillar Leader
  • Operational Team

Ciascun componente è definito dalle proprie skills. Le skills di ciascun componente andranno a descrivere le skills del team.

Ad alcuni di essi viene attribuito il ruolo di «Approver». Gli approver hanno il compito di approvare o meno gli steps considerati completati (cioè che hanno ricevuto risposta a tutti i checkpoint).

Gli approver sono chiamati in causa anche per approvare nuovi checkpoint proposti.

 

MP Info

Definisce un problema e la relativa soluzione, legato alla manutenzione. Un MP Info può diventare il checkpoint di una checklist di uno step del progetto.

L’MP Info è documentato e accessibile a tutti. La sua principale virtù è che aiuta a prevenire un problema di manutenzione.

 

Checklist

Sono insieme di checkpoint, ai quali occorre rispondere per completare ciascuno step del progetto.

È possibile proporre nuovi checkpoint di Progetto grazie ad un’esperienza «spontanea» derivata «dal campo».

I checkpoint proposti sono inviate in approvazione ad appositi Users con skills adeguate (gli approver).

 

Le Skills

Le skills sono suddivise in tre categorie:

  • Reactive
  • Preventive
  • Proactive

 

Le skills

Le skills

 

Ciascun ruolo, prevede un livello di competenza (da 0 a 5) in determinate skills: il radar chart evidenzia visivamente questo rapporto.

 

Le skill dell'utente

Le skills dell’utente

 

Reports

I reports, rigorosamente visual, consentono di percepire in maniera immediata quante checklist e MP info hanno raggiunto lo status di “checked”. I dati possono essere filtrati per data, plant, processi, ecc..

 

Checkpoint checked

 

MP Info checked

 

Project model repository

Ogni progetto è corredato da cartelle tematiche nelle quali potranno essere caricati documenti pertinenti (es. LCC, Machine Ledger, FMEA, ecc..)

Ogni volta che viene creato un progetto nuovo, questo si porterà a corredo la struttura di cartelle descritta nel «Project model repository». Si può comunque intervenire sul modello aggiungendo o eliminando cartelle.

 

Project model repository

Project model repository

 

Vantaggi e considerazioni

I benefits dell’utilizzo di uno strumento come l’EEM, sono abbastanza chiari:

  • Semplificazione delle attività di manutenzione in quanto le attività vengono progettate nell’ottica del funzionamento e della manutenzione
  • Il tempo medio di riparazione (MTTR) e il tempo di manutenzione programmata risultano ridotti
  • L’esperienza e l’apprendimento vengono catturati attraverso il processo di miglioramento continuo
  • Gli standard di equipaggiamento garantiscono che l’acquisto di nuove attrezzature eviti il riapparire di problemi già affrontati e risolti
  • Tempi di consegna ridotti dalla progettazione all’installazione
  • Riduzione dei costi operativi lungo la vita del bene (LCC)

 

 

 

 

Desidero ricevere informazioni su questa soluzione

Next

La NeXT è una software house che produce e commercializza sistemi informatici studiati per fornire informazioni e dati aggregati al management aziendale, supportandolo nelle decisioni operative.

La NeXT può garantire una eccellente qualità del servizio, grazie alla tecnologia della programmazione ad agenti, unica nel settore.

Information on the use of cookies on the mynext.it website

Dove siamo

Sede Operativa
via Ancona 55/A
60030, Castelbellino (AN)

Sede Legale
via Nazario Sauro 11/a
60035, Jesi (AN)

Tel: 0731696646
Fax: 0731690464
Email: info@mynext.it

P.IVA: 02510420421

Chatta con NeXT QR Code Messenger

Chat with us

Scan the logo with Messenger

On this website we use first or third-party tools that store small files (cookie) on your device. Cookies are normally used to allow the site to run properly (technical cookies), to generate navigation usage reports (statistics cookies) and to suitable advertise our services/products (profiling cookies). We can directly use technical cookies, but you have the right to choose whether or not to enable statistical and profiling cookiesEnabling these cookies, you help us to offer you a better experienceCookie policy