Modulo S-EWO

Il modulo S-EWO è una delle attività previste dalle aziende che applicano le strategie del World Class Manufacturing: il primo pilastro del WCM,”Safety“, è proprio quello dedicato alla sicurezza.

L’affinità nel nome con i moduli EWO deriva dal fatto che, all’Emergency Work Order, si aggiunge il prefisso “S” che sta per “Safety“, indicando il fatto che questo modulo non è dedicato alle macchine, ma alle persone, o meglio, alla sicurezza dei lavoratori.

Modulo S-EWO

A cosa serve il Modulo S-EWO

Il Modulo S-EWO ha il preciso obiettivo di dare evidenza delle situazioni potenzialmente pericolose ed avviare le azioni utili alla prevenzione degli infortuni.

Ad esempio, attraverso il modulo S-EWO potrebbe essere segnalato uno scalino scivoloso, oppure una mensola non ben fissata alla parete e che quindi rischia di cadere addosso a qualcuno, ecc… Contestualmente, viene generato un processo, attraverso il quale vengono studiate le azioni necessarie affinché l’infortunio segnalato non possa più ripetersi.

 Vantaggi dei moduli S-EWO

Come tutti gli strumenti WCM, lo scopo è quello di azzerare gli sprechi. La sicurezza è sicuramente un tema che, se trascurato, può portare molti più sprechi di quanto si possa pensare:

 

 – sprechi di tempo per l’interruzione che ovviamente comporta l’intervento per prestare le cure ad una persona;

 – sprechi di tempo per l’assenza di una persona esperta che magari non potrà lavorare per alcuni giorni;

 – sprechi di tempo tipico di qualsiasi intervento di tipo reattivo, cioè quando è tardi ormai;

 – sprechi di tempo dovuti a lunghi periodi di indagini per venire a capo delle cause e delle responsabilità.

 

L’obiettivo dei modulo S-EWO non è quello di risolvere il singolo problema, ma di estinguere per sempre ciascuna potenziale causa di infortunio.

Sicurezza World Class:
i moduli S-EWO e i Tag

moduli S-EWO e i TAG costituiscono il cuore del tema “Safety”, ovvero degli strumenti che un’azienda riesce a mettere in opera per la sicurezza dei propri dipendenti.

In entrambi i casi vengono coinvolti soggetti aventi ruoli e privilegi differenti all’interno dell’anagrafica del sistema.

 Parliamo quindi del compilatore del modulo s-ewo o del TAG, un team di approvazione ed una direzione centrale (sono queste nomenclature che possono variare a seconda dell’organizzazione di ciascuna azienda).

I moduli S-EWO

I moduli S-EWO seguono un preciso workflow, ben descritto dall’immagine che segue:

 – Il compilatore compila e invia il modulo S-EWO al team di approvazione

 – Il team di approvazione verifica il modulo S-EWO ricevuto.

 – Sempre lo stesso team effettua poi una ri-verifica nella quale potrà evidenziare eventuali rischi residui e stabilire piani di azione supplementari. Infine, il tutto viene inviato nuovamente al compilatore.

 – Allo stesso tempo, il team di approvazione può decidere se proporre l’estensione delle prassi stabilite nel modulo S-EWO anche in altre sedi. In questo caso la proposta viene inviata direttamente alla Direzione centrale

 – La Direzione centrale decide se accogliere la proposta del team di approvazione di estendere le soluzioni approvate per la prevenzione dell’incident anche in altre sedi.

I modulo S-EWO

I Tag

Il TAG è uno strumento per segnalare una condizione che può costituire, in potenza, un pericolo. Costituisce, quindi, un mezzo per prevenire situazioni che possono provocare incidenti o arrecare infortuni.

Il workflow della creazione di un TAG coinvolge la figura di un compilatore e di un team di approvazione.

Al TAG, segue una o più azioni, atte a scongiurare il futuro manifestarsi del problema.

 – Il compilatore compila il TAG e lo invia al team di approvazione.

 – Il team procede con la verifica e la chiusura del TAG.

 – È il team di approvazione stesso che si occupa di una eventuale Estensione.

Compilazione TAG

I report

L’efficacia dei moduli S-EWO sta nella vasta reportistica che permette di analizzare e confrontare una grande mole di dati, in maniera semplice ed immediata.

I tipi di report sono diversa tipologia:

 – Green cross: per visualizzare l’andamento degli infortuni, giorno per giorno, mese per mese

 – Tabella degli infortuni: riassuntiva, rappresentante l’andamento degli infortuni di un dato mese

 – Bollettini: tabella relativa al mese corrente

 – Safety book (anche per cause): i dati mensili degli infortuni con l’indicazione dei trend, per ogni macro area

 – Grafici infortuni

 – Grafici unsafe

 

Ecco alcuni esempi di reports:

I reports

"Tutti sanno che è più necessaria la prevenzione della cura, ma pochi premiano gli atti di prevenzione."

– NASSIM NICHOLAS TALEB

Pronto a… prevenire?

Next

La NeXT è una software house che produce e commercializza sistemi informatici studiati per fornire informazioni e dati aggregati al management aziendale, supportandolo nelle decisioni operative.

La NeXT può garantire una eccellente qualità del servizio, grazie alla tecnologia della programmazione ad agenti, unica nel settore.

All'interno dei propri sistemi più avanzati (Manutenzione predittiva; soluzione problemi di qualità e processo, ecc) vengono utilizzati agenti per  l'Intelligenza Artificiale e il Machine Learning.

Informazioni sull'utilizzo dei coockies nel sito mynext.it

Dove siamo

Sede Operativa
via Ancona 55/A  |  60030, Castelbellino (AN)

Sede Legale
via Nazario Sauro 11/a  |  60035, Jesi (AN)

Tel: 0731702191  |  Fax: 0731690464  |  Email: info@mynext.it

P.IVA: 02510420421

Aiuti e contributi pubblici:

Ai sensi della legge L. 124/2017 (commi da 125 a 129) si informa che gli aiuti di Stato e gli aiuti de Minimis ricevuti da Next srl sono pubblicati nel "Registro nazionale degli aiuti di Stato" di cui all'articolo 52 L. 234/2012.

On this website we use first or third-party tools that store small files (cookie) on your device. Cookies are normally used to allow the site to run properly (technical cookies), to generate navigation usage reports (statistics cookies) and to suitable advertise our services/products (profiling cookies). We can directly use technical cookies, but you have the right to choose whether or not to enable statistical and profiling cookiesEnabling these cookies, you help us to offer you a better experienceCookie policy