Early Equipment Management

Early Equipment Management – EEM

L’Early Equipment Management (EEM) ha l’obiettivo di razionalizzare il workflow di progetto evidenziando i problemi che si possono presentare nelle fasi preliminari della gestione di attività di sviluppo di nuove linee e attrezzature, quando cioè risulta più economico risolverli.

Ecco quindi cosa si desidera prevenire: sprechi. Di risorse, umane e materiali, e di denaro. Un problema risolto presto, costa meno soldi di uno che si manifesta all’improvviso.

I benefits dell’utilizzo di uno strumento come l’EEM, sono enormi:

  • Riduzione significativa dell’LCC (Life Cycle Cost)
  • Miglioramento dell’affidabilità e manutenibilità dell’impianto
  • Sfruttamento massimale del know how aziendale grazie al coinvolgimento di team caratterizzati da skills specifiche, con persone provenienti dal plant, dalla ricerca & sviluppo e dall’ingegneria produttiva
  • Il monitoraggio puntuale di ogni step del progetto attraverso le “MP Info” e le “checklist” consente di creare nuovi standard che mirano a non far emergere problemi già affrontati.
  • Semplificazione delle attività di manutenzione, con un netto miglioramento del tempo medio di riparazione (MTTR) e del tempo dedicato alla manutenzione programmata

L’EEM è uno strumento che tradizionalmente è rappresentato da un file excel.

Nell’era Industria 4.0, questo non è più un formato che può soddisfare le crescenti esigenze di una moderna azienda in tema di integrazione, condivisione e agilità.

Una soluzione avanzata risulta essere ad esempio l’Early Equipment Management System di Next, un’applicazione web based e mobile estremamente potente e di facile utilizzo.

Sei interessa approfondire la conoscenza di questa soluzione, compilate il form sottostante per contattarci 👇

Contattaci

7 + 1 =